Scrivetemi - Ecrivez moi

Je crois que la cuisine unie tous les sens, les parfums, les couleurs, les saveurs, le toucher et bien sur la vue... Mais souvent on croit que c'est difficile et compliqué. Alors je vais proposer des recettes simples et faciles, mais bonnes.
Pas de haute cuisine, mais des plats de tous les jours que n'importe qui peut faire, et surtout en jouir.
Je suis curieux et goûte à tout, donc toutes les nouvelles recettes proposées ou envoyées, seront essayées.
Je ne garantis pas de poster ici tous les jours, mais le plus souvent possible.

Laissez des commentaires SVP, ça aide à mieux faire...Merci bien.

Penso che la cucina stimoli tutti i sensi, i profumi, i colori, i sapori, il toccare e la vista ovviamente... Ma spesso crediamo che sia complicato o difficile. Per questo vi proporrò delle ricette semplici da fare, ma buone. Piatti che si possono fare tutt'i giorni , e che chiunque può fare, e sopratutto gradire.
Sono curioso e goloso, perciò se mi mandate delle ricette le proverò, e tutte quelle che metterò qui saranno prima testate da me. Non garantisco di scrivere ogni giorno, ma il più spesso possibile.

Lasciatemi dei commenti per favore, mi aiuta a fare meglio...Grazie

touteslesrecettes

Top blogs de recettes

Link&Sites

Recette Cuisine
Recettes de cuisine
Recettes de Cuisine
Retrouvez mes recettes sur
Recettes de Cuisine

rejoignez jeanmarces sur cooknow.fr

mercredi 11 avril 2012

Melokhia, Meloukhia, Mloukhia, Molokhia, Melokhya


La Melokhia, è una ricetta che tengo di famiglia, viene dalla cucina Ebrea Tunisina (paese dove sono nato), e devo confessare che nutro una vera passione per questo piatto, al limite della dipendenza. E un piatto molto particolare, e di solito, si ama o si odia. La pianta è originaria delle sponde del Nilo (Chorchorus Olitorius), fa parte della famiglia della Malva, ma in realtà assomiglia molto ad uno spinacio. Si cucina in diversi modi, a secondo del paese, in Egitto ne fanno una specie di minestra, in Libano anche. So che si mangia anche in Kenya. Di fatti anche l'ortografia è assai confusa, per questo ve ne propongo ben 5 diverse.
Per procurarsi la polvere (che si trova di solito in sacchetti da 100gr), basta andare in un negozio di prodotti Medio-orientali, oppure da un esperto di prodotti dal mondo (penso a Peck a Milano oppure Castroni a Roma). A volte si trovano anche in sacchetti di foglie secche.
Non ho mai saputo se è il colore verde scuro, oppure il profumo così caratteristico, ma certa gente si fa impressionare. Io posso solo dire che siccome la cottura è lunghissima, spesso la faccio andare di notte. E non resisto ad alzarmi e andare ad assaggiarla con un pezzo di pane.
Vi do dunque la mia versione, che non sarà forse l'originale, ma a me piace così. La accompagno di solito con semola de cuscus, oppure pane tipo pugliese.
Ingredienti per 6 persone :
100 gr di polvere di Melokhia
400gr di carne di vitello tipo girello
200gr di passata di pomodoro
200gr di ceci messi a bagno la sera prima)
un po' di Harissa (io uso : El Miziena, una Harissa Berbera)
due spicchi d'aglio
della menta araba (Nana), fresca o secca secondo stagione
un po' di concentrato di pomodoro
olio d'oliva evo
un cucchiaino di "Kamoun", Cumino in polvere
sale blu di persia
Bisogna anche prevedere una pentola a pressione e un coccio. Bene, si comincia con la polvere, che bisogna mescolare in una ciotola con un bicchiere di olio, la passata di pomodoro, un cucchiaio di Harissa. Fino ad ottenere una crema.
Dopodiché prendete la pentola a pressione, versateci un po' d'olio, e fate dorare la carne che avrete tagliata a cubetti di 4 cm circa. 
Quando la carne ha preso un bel colore, versateci sopra la crema e mescolate bene. Poi coprite con acqua calda et mescolate bene di nuovo.
A questo punto comincia una parte noiosa, bisogna tenere il fuoco vivo e girare in continuazione per almeno 15 minuti, evitando che attacchi sul fondo della pentola. Comincerà a bollire e voi continuate a girare. Il profumo della Melokhia comincia a farsi sentire. Il composto e come della mucillagine verde. Ora potete abbassare il fuoco e chiudere la pentola a pressione. Dopo mezz'ora, anche se non fischia, aprite e date una bella mescolata, poi richiudete e fate andare ancora mezz'ora a fuoco basso.
La prossima tappa sarà di passare il contenuto della pentola a pressione, nel coccio. Versate il composto lentamente nel coccio scaldato con un fondo di olio. Se in fondo alla pentola si è attaccato un po' non raschiate troppo. Ora bisogna aggiungere i nostri altri ingredienti. Il sale, la menta (una decina di foglie secche), il cumino in polvere, l'aglio, e i ceci ammollati.
Ora è tutto pronto per una lunga cottura, con coperchio non del tutto chiuso e a fuoco bassissimo. Io metto su l'elettrico su 1 e faccio andare anche tutta la notte. Ogni tanto si può andare a girare. Comunque ci vogliono almeno 4 ore di cottura.
 
 Poco a poco, l'olio risalirà in superficie, ed il colore diventa verde scuro. Il profumo si fa intenso. E un odore che invade la casa, e chi come me lo ama, non può resistere del andare ad assaggiare ciclicamente.
 Alla fine avrete uno dei piatti più meravigliosi del mondo.








3 commentaires:

Anonyme a dit…

Іncreaѕingly people today аre aԁοpting thiѕ methοԁ ωhіch they're obtaining pretty very simple to practice.

Take a look at my page ... http://85.88.164.42/

Anonyme a dit…

It can also be used with these automobiles which are OBD2 amenable.

When the Freeze Body knowledge was accessed,
it car populated a facts display.

Take a look at my blog :: code scanner

Anonyme a dit…

As the admin of this website is working, no hesitation very
rapidly it will be famous, due to its feature contents.


Here is my web page pure garcinia cambogia